• Negozi
  • Le nostre marche
  • Carta Club
  • Novità
  • Spesa e Famiglia
  • Contattaci

Animali e figli felice convivenza

Aggiungi ai preferiti

  • Stampa

Che si tratti di un cane, di un gattino o di un altro animale, l’arrivo in casa di un nuovo amico necessita qualche modifica (positiva) alle abitudini: ecco qualche consiglio 

 

Contatto fisico

Un animale vaccinato, pulito e ben tenuto può essere abbracciato dai bimbi senza problema. Anzi, il contatto abitua al rapporto fisico con la realtà e appaga il bisogno di affettività. Meglio però insegnare al piccolo a esprimere l’affetto in modo pacato, evitando i baci: l’amore si dimostra anche con affettuose carezze sulla schiena.

 

Sicurezza

All’inizio, ogni interazione tra animale e bambino richiede l’attenta presenza dell’adulto, che però non deve essere troppo invadente: i bambini hanno bisogno di fare qualche sperimentazione, come proporre al cane un pezzo di mela o vedere se il gatto vuole dormire con un peluche vicino. All’adulto il compito di tutelare la sicurezza, insegnando che gli animali non vanno mai disturbati mentre mangiano o dormono.

 

Razze

I cani ideali per i bambini sono il pastore tedesco, facilmente addestrabile, fedele, pronto a difendere i padroni, e il labrador, poco aggressivo, giocherellone e socievole. Se i figli sono in tenera età, consigliati cani di piccola taglia come barboni e bassotti. Tra i gatti, certosino e persiano sono molto accomodanti e pazienti.

Passeggiate

Nel caso del cane, le frequenti passeggiate sono una bella occasione per insegnare ai figli come gestire i ritmi dell’animale e le sue necessità quotidiane. Uscire insieme, poi, è anche un modo per fare moto e comunicare tra adulti e bambini, lontani da Tv e videogiochi.

 

Giochi

Perfetti i giochi di ricerca, come nascondino, e di abilità (prendere al volo una pallina), da evitare quelli troppo vivaci, specie in casa. Con il gatto, una scatola di cartone, un gomitolo di lana, una matita da fare rotolare sono un divertimento infallibile: basta che il bambino impari che il suo amico a un certo punto smetterà di giocare e a quel punto non andrà forzato a continuare.

 

Impegno

Il bambino può essere responsabilizzato con compiti come la fornitura del cibo e dell’acqua, la spazzolatura della pelliccia, fino alla pulizia delle ciotole e della lettiera nel caso dei gatti.

 

Diario

Per il bimbo sarà un piacere tenere un diario (con disegni, frasi e fotografie) degli eventi e delle emozioni sperimentate con l’amico a quattro zampe.

“Animali figli convivenza”

ENTRA IN

Tanti vantaggi per te!

Buoni sconto

Offerte su misura

Servizi esclusivi

Registrati

Non sei ancora registrato?

REGISTRATI ORA

La registrazione è completamente gratuita e ti dà diritto a numerose inziative e offerte riservate agli utenti registrati!